Iran… pura poesia

Iran 2018… pura poesia
Persia una delle più antiche civiltà del mondo, patria di personaggi storici quali Ciro il Grande e Alessandro Magno. Il desiderio di vistare questo affascinante paese è forte ed emozionante e il modo migliore secondo noi è farlo in auto. Arriviamo a Teheran e abbiamo subito l’ impressione di essere in un bel posto. La guida che ci accompagnerà, Said, parla molto bene l’ italiano e questo ci ha aiutato molto ad addentrarci e capire cos’ è stato e cos’è l’Iran oggi.
Abbiamo visitato luoghi meravigliosi come Persepoli, risalente al 515 a.c., Qom la città santa, Yaz con le sue Torri del Silenzio,Shiraz, Isfahan con la seconda piazza più grande al mondo Naqsh-e Jahan e il gran bazar con i sui profumi di zafferano e spezie, Abyaneh con uno dei villaggi più antichi dell’ Iran, caratteristico per il colore rosso delle case dovuto alla presenza di ossido di ferro nel terreno, moschee meravigliose dai colori sgargianti, la tomba di Ciro il Grande e, non da ultimo, una delle cose più piacevoli e inaspettate, l’ incontro con un popolo molto affascinante,ospitale e curioso.
Certamente non ci aspettavamo di vivere l’ esperienza del ramadam che cadeva proprio durante il nostro soggiorno, il gran caldo con temperature oltre i 40°C, accentuato dal dover costantemente portare il velo.
E’ stato un viaggio da mille e una notte, abbiamo soggiornato in antichi caravanserraglio trasformati in splendidi hotel, accolti con una rinfrescante bevanda di acqua di rose. Tutte queste emozioni rimarranno indelebili e ci auguriamo di poterle vivere nuovamente.
Carla e Gigi